Digitopressione

Agopuntura Base

 

I Punti e i Canali Straordinari

 

Acupressure Institute

Oriental Bodywork School

Berkeley, California

 

Introduzione alla Digitopressione

 

La digitopressione è un’antica arte di guarigione. La pressione delle dita esercitata su punti strategici stimola le capacità autocurative del corpo. Semplicemente esercitando una pressione su questi punti speciali si incoraggia lo scarico della tensione muscolare, l’aumento della circolazione sanguigna e lo scorrimento della forza vitale (chi). Come l’agopuntura, la digitopressione accede all’energia del corpo attraverso i canali dei punti e dei meridiani – entrambe utilizzano gli stessi canali dei punti e dei meridiani – per influenzare la salute e il benessere dell’individuo.

In questo sistema, i sintomi sono considerati un’espressione dello stato di tutto il corpo. Per esempio, un mal di testa da tensione può avere origine nell’area della spalla e del collo. Utilizzando i punti, la digitopressione può non soltanto alleviare il disagio e il dolore locale, ma anche ristabilire l’equilibrio di tutto l’organismo – prima che lo stress e lo sforzo causino problemi anche ad altre parti del corpo.

 

Storia della digitopressione

 

Quando si prova dolore, istintivamente si va a toccare la parte che fa male. Più di 5.000 anni fa i Cinesi scoprirono che toccando determinate parti del corpo, non solo l’area interessata al contatto migliorava, ma anche altre parti del corpo più lontane ne traevano beneficio. Nel corso del tempo, osservarono che esercitando pressione su determinati punti si potevano alleviare specifiche condizioni di salute.

Nelle prime dinastie cinesi, quando le sole armi disponibili per combattere erano sassi e frecce, i soldati feriti riferivano che anche i sintomi di vecchie malattie di cui soffrivano da anni svanivano improvvisamente. I vecchi medici, sconcertati perché non vedevano un collegamento logico tra il trauma e la guarigione, continuavano tuttavia a osservare il fenomeno. Stimolando le varie aree sulla superficie del corpo, a forza di tentativi, i medici mapparono i punti e svilupparono alcuni sistemi per alleviare i traumi, le disfunzioni e le malattie del corpo. Uno di tali sistemi era la digitopressione.

 

I Princìpi di Energia ed Equilibrio

 

La pratica della digitopressione ha avuto inizio come arte popolare nell’antica Cina, in India e in altre culture Orientali più di 5000 anni fa, per giungere poi in Giappone. Tuttora queste culture impiegano l’arte di curare con il tocco delle mani, arte che è stata tramandata di generazione in generazione per migliaia di anni.

Tramite l’osservazione dei cicli della natura – dal giorno alla notte, dalla primavera all’inverno, dalla nascita alla morte – gli antichi hanno riconosciuto le forze naturali dell’energia che regola ogni forma di vita, arrivando addirittura a distinguere i vari sistemi del corpo umano: il sistema circolatorio, che include il linfatico e il vascolare; il sistema neuro-muscolare; respiratorio; digestivo; urinario e riproduttivo.

I cinesi chiamano questa forza chi. In Giappone si chiama ki, mentre nelle pratiche yoga indiane è nota come prana. Tutti questi termini si riferiscono alla medesima forza vitale che esiste nell’ambiente – e nell’universo – che collega tutti gli esseri e conferisce la vita.

Il chi è il respiro cosmico della vita che crea e nutre lo spirito dell’uomo, ci dona energia e ci mantiene in moto. Il chi è la forza della natura che si muove in flussi e correnti visibili e invisibili attraverso la materia. Il chi collega ogni cosa. Crea le montagne, fa scorrere i fiumi e conferisce agli alberi la facoltà di ramificarsi verso il cielo con gran diversità. Il movimento del chi può essere osservato nel panorama e negli elementi, oltre che nel corpo umano.

Molti fattori influenzano il chi all’interno del corpo umano: i tratti fisici ereditari, la quantità e la qualità del cibo e del riposo, lo stress e i traumi. Negli squilibri estremi si possono manifestare disturbi mentali, emozionali e fisici. La fondazione delle arti di guarigione orientali mira a riequilibrare lo scorrere dell’energia in tutti gli aspetti dell’essere.

Gli antichi cinesi scoprirono che le forze dell’energia vitale consistevano nel gioco di due polarità opposte che creavano il movimento vibratorio e il flusso energetico. Queste forze energetiche polari sono conosciute come yin e yang, e seguono le leggi naturali che costituiscono i principi fondamentali di tutte le arti marziali e delle arti di guarigione.

 

Yin e Yang

 

Yin e Yang sono aspetti complementari e interdipendenti di una singola forza unificatrice. La forza Yin è considerata passiva, fredda, ricettiva, femminile e interna. La forza Yang è attiva, calda, produttiva, maschile ed esterna. Ciascuna dipende dall’altra ed entrambe contengono una piccola parte dell’altra.

Queste forze opposte interagiscono al fine di creare l’equilibrio. Ciò si può vedere nel simbolo di yin/yang, o del tai ch’i che illustra il principio della luce nell’oscurità e dell’oscurità nella luce.

 

Sole

Forze Attive

Riscaldante

Focalizzato

Esterno

 

Luna

Forze Ricettive

Rinfrescante

Aperto

Interno

 

Questo concetto è la base degli antichi testi cinesi (tra cui l’I Ching e il Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo) che hanno gettato le fondamenta per stili di vita che promuovono il benessere fisico, mentale ed emozionale. Tali concetti sono ancora in uso presso i moderni operatori di medicina orientale.

 

Respirazione e Meditazione Hara

 

La digitopressione ci abilita a trasformare la respirazione profonda in una forza curativa utilizzabile. Attraverso la respirazione, la meditazione e la visualizzazione possiamo creare un flusso eccezionalmente vitale di chi che può essere incanalato in tutto il corpo per ottenere forza e salute. Durante una sessione di digitopressione con le mani, il flusso energetico del chi nell’operatore può facilitare lo scorrimento dell’energia curativa nel corpo del ricevente.

Utilizzando il respiro come punto focale, il chi può essere immesso attraverso la sommità del capo e attraverso i piedi. Respirando questa energia nel punto Hara (il punto situato due dita sotto l’ombelico) noi possiamo armonizzare il nostro corpo e la nostra mente con lo Spirito. La respirazione Hara e la meditazione rilassata accrescono il flusso dell’energia curativa durante la pratica della digitopressione.

 

Visualizzazione per potenziare l’energia curativa

 

Questa visualizzazione curativa vi permetterà di concentrare la vostra energia prima di offrire una sessione di digitopressione

 

Siedi con la spina dorsale eretta su una sedia comoda, oppure su un cuscino, a gambe incrociate, per almeno cinque-dieci minuti, a occhi chiusi.

Lascia andare le spalle verso il basso. Concentrati e inspira alcune volte, lentamente e profondamente, attraverso il naso, se possibile. Mentre respiri profondamente, visualizza il tuo corpo come un contenitore di energia concentrata.

Ora porta l’energia nei piedi attraverso la terra. Senti la forza gravitazionale della terra che offre sostegno e fondamenta al tuo corpo. Mentre respiri, porta l’energia verso l’alto, dalla pianta dei piedi a tutto il corpo.

Ora concentrati sul punto del Terzo Occhio situato tra le sopracciglia. Respira profondamente mentre ti concentri su questo centro vitale. Lascia che la mente si rilassi, abbandonando ogni tipo di stress mentale, e visualizza un vortice di energia o di luce che si riversa nella sommità del capo mentre respiri. Inspira la forza vitale e lascia circolare l’energia con l’esalazione. Rimani un paio di minuti in questa potente meditazione respiratoria per caricarti di energia vitale in preparazione alla tua sessione.

Chiudi la meditazione concentrandoti sulle qualità yin e yang all’interno di te. Innanzitutto esplora le parti di te che sono ricettive, nutritive, amorevoli e aperte all’esperienza. Pratica un bel respiro e percepisci la tua fiducia nell’intuito più profondo. Rimani in questo stato sino a percepire veramente questa tua parte gentile.

Ora esplora, o percepisci, la tua parte più attiva e concentrata. Pratica qualche respiro profondo nella tua parte assertiva, quella diretta verso l’esterno. Mentre continui a respirare, senti o visualizza le due forze che lavorano insieme nella tua sessione di digitopressione.

 

Come funzione la digitopressione

 

I punti di digitopressione, chiamati tsubo in Giappone, sono aree sulla pelle che conducono impulsi biolettrici nel corpo. Quando questi punti sono stimolati tramite pressione, aghi, freddo o caldo, si verifica il rilascio di sostanze neurochimiche, chiamate endorfine, che alleviano il dolore. Il risultato è che il dolore nell’area colpita diminuisce. Il potere e la sensibilità del tocco, oltre all’accresciuta circolazione di chi e di sangue, fa rilassare i muscoli e promuove la guarigione.

La tensione tende a concentrarsi intorno ai punti di digitopressione. Quando un muscolo è cronicamente teso o in uno stato di spasmo, le fibre muscolari si contraggono a causa della secrezione di acido lattico causata da fatica, trauma, stress, squilibri chimici, cattiva circolazione, dieta e mancanza di esercizio.

Quando un punto è premuto, i muscoli si allungano e si rilassano, consentendo al sangue di circolare liberamente, e alle tossine di essere espulse ed eliminate. L’aumento della circolazione porta anche più ossigeno e altre sostanze nutritive nelle aree affette. Tale aumento favorisce un’accresciuta resistenza alla malattia e promuove una vita più lunga, più sana e più vitale.

La digitopressione può anche aiutare a ripristinare l’equilibrio emozionale rilasciando la tensione accumulata causata dai sentimenti repressi. Quando il sangue, l’ossigeno e l’energia biolettrica circolano adeguatamente, abbiamo un migliore senso di armonia, di salute e di benessere.

Quando un punto è stimolato nell’area stessa in cui si prova dolore o tensione, si chiama punto locale. Il medesimo punto può anche alleviare il dolore in una parte del corpo che è distante dal punto stesso, nel qual caso si chiama punto riflesso. Questi punti sono collegati attraverso i canali del corpo chiamati meridiani.

Utilizzate per alleviare il dolore o il disagio muscolare, oppure per prevenire la malattia, le tecniche di digitopressione sono indirizzate a correggere gli squilibri, operando verso la regolazione e l’armonia di tutti i sistemi del corpo. Il crescente interesse nei confronti delle antiche arti di guarigione cinesi ha condotto alla riscoperta della digitopressione come metodo per promuovere il benessere integrale.

 

Procedure di valutazione

 

La valutazione di un paziente include i seguenti comportamenti:

 

– Parlare dei sintomi e dello scenario che li ha visti insorgere, da quanto tempo esistono, se stanno migliorando o peggiorando e le possibili cause.

– Annotare una breve storia della salute personale – includendo malattie passate, interventi chirurgici, farmaci o droghe (prescritte o ricreative), incidenti ed esperienze traumatiche.

– Notare il tono di voce, la postura e l’espressione del viso.

– Sentire la pulsazione e la tensione nel collo e nella parte bassa della schiena. Tradurre la qualità della pulsazione in un paio di parole che descrivano l’energia o la personalità del paziente. Lavorare sul lato che presenta la pulsazione più forte e la tensione maggiore.

– Scegliere i Canali Straordinari meglio corrispondenti ai sintomi.

– Registrare i risultati della sessione.

 

Lettura del polso

 

La medicina tradizionale cinese ha sviluppato l’arte di sentire i polsi sull’arteria radiale al fine di valutare la condizione interna del corpo. Rilevando il flusso del sangue è possibile determinare l’energia di varie condizioni di salute e addirittura percepire le qualità personali del paziente. Un polso rapido, per esempio, può indicare nervosismo e ansia, oppure può essere dovuto semplicemente all’assuzione di caffè. Un polso lento e depresso può essere dovuto a fatica, raffreddamento del corpo o a depressione e a fatica emozionale.

Solitamente, il polso batte più forte nel lato in cui l’energia è maggiormente bloccata. Immaginate un tubo flessibile attraversato dall’acqua. Se il tubo avesse al suo interno un nodo, il flusso dell’acqua incontrerebbe resistenza e dovrebbe pompare più forte per cercare di superare l’ostacolo. La digitopressione più efficace opera sui punti situati nel lato in cui vi è maggiore tensione – ovvero dove l’energia è maggiormente bloccata. Questo è il lato con il polso più forte. Potete determinarlo comparando i polsi con la tensione muscolare su entrambi i lati del collo, delle spalle e della schiena. Se il lato più teso non è quello che batte più forte, allora si deve lavorare sul lato che al tatto è più rigido o ha più problemi. Quando si è in dubbio, si interroghi direttamente il paziente e si seguano le sue indicazioni, lavorando sul lato più rigido.

Quando avrete imparato a leggere i polsi in questo modo, comincerete a percepire le varie qualità dei polsi. Esistono dodici posizioni di lettura differenti, sei per ciascun polso. La lettura del polso è una delle tecniche più importanti della medicina tradizionale cinese per valutare ciò che accade al corpo, momento per momento.

 

Stili di digitopressione

 

I punti antichi sono comuni a tutti i tipi di digitopressione. Ciascun tipo ha caratteristiche distinte che incorporano modalità uniche per toccare e interagire con i pazienti. Le seguenti descrizioni vertono sugli stili o sui metodi principali della digitopressione.

Jin Shin è stato scoperto in Giappone da Jiro Murai, che riscoprì l’antico percorso del chi (bioenergia) nel proprio corpo e mappò un potente sistema di punti curativi. Le combinazioni dei punti di digitopressione sono premute con le punte delle dita per un minuto o più, generalmente mentre il paziente è sdraiato supino.

Shiatsu (letteralmente, ‘pressione con le dita’) è anch’esso di origine giapponese. Questo metodo molto conosciuto utilizza una pressione ritmica decisa sui punti per tre-cinque secondi (con i pollici, nello stile Namakoshi) seguendo una sequenza di punti designati a risvegliare i meridiani.

Zen Shiatsu è una versione creativa dello Shiatsu che utilizza allungamenti, leve e respirazione ritmica per risvegliare i canali curativi del corpo.

Shiatsu a piedi nudi utilizza varie parti del piede, consentendo all’operatore il vantaggio aggiunto di impiegare il proprio peso corporeo per applicare la pressione.

Acu-Yoga e Do-In (o automassaggio agopressivo) sono due tecniche designate specificamente per l’applicazione su se stessi. Acu-Yoga impiega vere e proprie posture del corpo unitamente alla respirazione profonda, la pressione delle dita, la meditazione e gli allungamenti. Anche il Do-In incorpora la consapevolezza del corpo, l’allungamento e la respirazione, ma verte soprattutto su determinate tecniche che stimolano i punti e i meridiani.

Tui Na è un massaggio cinese vigoroso e sottile che utilizza una varietà di movimenti delle mani per aumentare la circolazione del sangue e del chi.

Massaggio Thai utilizza una serie di potenti allungamenti di tutto il corpo.

 

I Meridiani degli Organi

 

I meridiani sono una serie di dodici canali bilaterali interconnessi all’interno del corpo. Proprio come i vasi trasportano il sangue che nutre il corpo fisicamente, i meridiani sono canali specifici che circolano energia elettrica attraverso il corpo. I meridiani trasportano i segnali bioletettrici in tutte le parti del corpo in un flusso continuo, come un fiume. I meridiani collegano i punti dell’agopuntura, e forniscono un flusso di chi che nutre gli organi interni a cui sono collegati. I meridiani sono considerati parte di un sistema maestro di comunicazione di energia vitale universale all’interno del corpo, e collegano gli organi a tutti gli aspetti sensoriali, fisiologici ed emozionali del corpo.

 

Abbreviazioni dei Meridiani

 

Le tabelle in questo libro utilizzano le seguenti abbreviazioni:

 

Lu Polmone (Lung)

LI Intestino Crasso (Large Intestine)

 

St Stomaco (Stomac)

Sp Milza (Spleen)

 

H Cuore (Heart)

SI Intestino Tenue (Small Intestine)

 

B Vescica (Bladder)

K Reni (Kidney)

 

P Pericardio (Pericardium)

TW Triplice Riscaldatore (Triple Warmer)

 

GB Cistifellea (Gall Bladder)

Lv Fegato (Liver)

 

CV Vaso di Concezione (Conception Vessel)

GV Vaso Governativo (Governing Vessel)

 

 

Punti Base di Digitopressione

 

(tre tavole)

 

 

Collocazione dei Punti Base

 

Come trovare e sentire i punti

 

GB 14 Yang White – Sulla fronte, un dito (in larghezza) sopra le sopracciglia, all’altezza della pupulla quando gli occhi guardano avanti.

 

Applicazione delle Dita: Impiegare un tocco leggero – troppa pressione può causare mal di testa.

 

Benefici: Pensiero chiaro, equilibrio emozionale, ipertensione, affaticamento degli occhi, tensione facciale e del collo, mal di testa.

 

St 3 Facial Beauty – Alla base dell’osso dello zigomo (maxilla) direttamente sotto la pupilla.

 

Applicazione delle Dita: Usare il dito indice per premere leggermente verso l’alto nell’incavo alla base dell’osso dello zigomo.

 

Benefici: Punto facciale maestro; naso chiuso, irritazione oculare, pressione nella testa, mal di denti, paralisi facciale, problemi ai seni paranasali, nausea, (gravidanza dopo il quarto mese).

 

K 27 Elegant Mansion – Sul petto, nella depressione tra la prima costola e il bordo inferiore della clavicola.

 

Applicazione delle Dita: Contatto deciso, premendo nella cavità sottostante la clavicola e ai lati dello sterno.

 

Benefici: Aiuta tutti i meridiani a scorrere nella giusta direzione; aumenta l’energia e il respiro; beneficia il sistema respiratorio; apre lo spirito; revitalizza e apre la schiena; ottimo per nausea e indigestione.

 

St 16 Breast Window – Direttamente sopra i capezzoli, tra la terza e la quarta costola.

 

Applicazione delle Dita: Contattare il ‘cordone’ muscolare tra le costole, con una pressione leggera. Questo punto è sovente dolente, specialmente nelle donne.

 

Benefici: Depressione, malinconia, tensione al petto, insonnia, bruciore di stomaco, dolori al seno, allattamento, secrezione lattea.

 

Sp 16 Abdominal Sorrow – Sotto il bordo della gabbia toracica, nel punto di congiunzione tra l’ottava e la nona cartilagine costale, medialmente alla linea del capezzolo.

 

Applicazione delle Dita: Con le punte delle dita sul bordo inferiore della gabbia toracica, premendo verso l’alto nella cavità, all’angolo del diaframma.

 

Benefici: Indigestione, dolori dovuti a gas, dolori ai fianchi, squilibri dell’appetito, tensione diaframmale, singhiozzo, russamento, insonnia, disordini del fegato e della cistifellea, irritabilità.

 

Sp 13 Rushing Door – Nell’inguine, un dito in larghezza al di sopra della piega inguinale sulla linea verticale che prosegue dalla linea mediana della coscia.

 

Applicazione delle Dita: Appoggiarsi nell’inguine con la base della mano, o utilizzare la pressione delle dita per spingere gradualmente verso l’interno.

 

Benefici: Tensione pelvica, dolore inguinale, tensione mestruale, problemi di stomaco, indigestione, piedi freddi, frustrazione, tensione e squilibri sessuali, gonfiore addominale.

 

Sp 10 Sea of Blood – 3-4 dita in larghezza sopra il bordo mediale superiore della patella, sulla protuberanza del muscolo vastus medialis.

 

Applicazione delle Dita: Cercare uno spesso cordone muscolare al di sopra del ginocchio, in linea con l’estremità interna della patella (rotula). Spingere il muscolo verso l’alto e premere verso il femore.

 

Benefici: Anemia, fatica, indigestione, crampi mestruali, problemi riproduttivi femminili, desiderio di dolci, cattiva circolazione, emorragie, sistema immunitario.

 

Sp 9 Shady Side of the Mountain – All’interno della gamba, sotto la testa della tibia.

 

Applicazione delle Dita: Premere angolarmente sotto la tibia verso l’alto, verso il ginocchio.

 

Benefici: Problemi alle ginocchia, gonfiore, tensione alle gambe, vene varicose, edema, ritenzione idrica, preoccupazione, condizione generale molto yin. Occhiaie.

 

K 6 Joyful Sleep – Punto Maestro del Canale del Grande Ponte. Nell’incavo direttamente sotto il bordo inferiore del malleolo mediale (osso della caviglia).

 

Applicazione delle Dita: Contattare una piccola fascia, un tendine, all’interno dell’incavo sotto la parte interna dell’osso della caviglia.

 

Benefici: Organi riproduttivi, apparato urinario, ipertensione, insonnia, problemi alla schiena, caviglie gonfie, paura e torpore.

 

Sp 4 Grandparent – Grandchild – Punto Maestro per il Vaso Penetrante. Sull’arcata del piede, nell’incavo del bordo inferiore del primo osso del metatarso, a un pollice (in larghezza) dal tallone.

 

Applicazione dell Dita: Premere con decisione il muscolo sull’arcata del piede.

 

Benefici: Indigestione, mal di stomaco, ipocondria, preoccupazione, crampi ai piedi, cattiva circolazione e piedi freddi.

 

GB 41 Above Tears – Punto Maestro per il Canale della Cinta. Tra il quarto e il quinto metatarso, immediatamente distale alla giuntura, sulla sommità del piede.

 

Applicazione delle Dita: Premere subito sotto la giuntura tra il quarto e il quinto metatarso con la punta del dito.

 

Benefici: Dolore all’anca, tensione delle spalle, mal di testa, dolore ai fianchi, sovrappeso da ritenzione idrica, sciatica, emicrania.

 

B 62 Calm Sleep – Punto Maestro per il Canale del Ponte. Nella prima cavità direttamente sotto il malleolo esterno (esterno dell’osso della caviglia), all’interno del tendine.

 

Applicazione delle Dita: Premere nella cavità esterna sotto l’osso della caviglia, all’esterno del piede.

 

Benefici: Dolore alla schiena, insonnia, ipertensione, mal di testa, epilessia, vertigini, sciatica.

 

GB 34 The Sunny Side of the Mountain – Punto Maestro del tendine e del legamento. All’esterno della gamba inferiore, sotto e davanti la testa della fibula.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione subito sotto la testa dell’osso, direttamente sul tendine.

 

Benefici: Tensione muscolare, dolori, spasmi e fatica; mal di schiena, mal di testa, mal di stomaco, costipazione, paura, problemi al ginocchio, indolenzimento del muscolo tibiale, condizioni generali da eccesso di yang.

 

B 54 Equilibrium Middle – Sulla superficie posteriore della gamba, al centro della piega del ginocchio.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione verso il centro della rotula.

 

Benefici: Allevia mal di schiena, sciatica, dolore al ginocchio, rigidità della schiena, artrite del ginocchio, della schiena e delle anche.

 

GB 31 Wind Market – All’esterno della coscia, a metà strada tra l’estremità superiore del femore (osso della coscia) e il ginocchio.

 

Applicazione delle Dita: Cercare grumi di tensione al centro della coscia esterna. Premere con decisione nel muscolo.

 

Benefici: Tossicità, negatività, costipazione, dolori alle coscie, prurito, sciatica.

 

GB 29 Dwelling in the Bone- Sull’anca, a metà strada tra la spina iliaca anteriore superiore e la sporgenza del grande trocantere.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione dentro il muscolo verso la cima del femore.

 

Benefici: Sciatica, problemi all’anca, rinforza la parte inferiore della schiena, rilassa i tendini.

 

B 48 Womb and Vitals – Da uno a due dita (in larghezza) esternamente alla porzione più ampia del sacro.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione all’interno del muscolo esternamente al sacro.

 

Benefici: Tensione pelvica, debolezza della vescica, costipazione, emorroidi, dolori alle anche, problemi urinari, problemi alla prostata, sciatica, dolori alla parte bassa della schiena, crampi mestruali, frustrazione.

 

B 47 Sea of Vitality – A metà strada tra la cresta iliaca e la base della costola più bassa, tre dita verso l’esterno tra la seconda e la terza vertebra lombare.

 

Applicazione delle Dita: Premere fermamente l’esterno del grosso muscolo a cordone su entrambi i lati e internamente verso la spina dorsale.

 

Benefici: Fatica, dolori alla parte bassa della schiena, problemi ai reni, impotenza, problemi genitali e urinari, lombaggine, disturbi addominali, paura.

 

B 42 Soul Door – Tre o quattro dita sotto la punta inferiore della scapola all’altezza della nona vertebra toracica.

 

Applicazione delle Dita: Contattare con decisione la tensione muscolare al centro della schiena.

 

Benefici: Disturbi digestivi, dolori allo stomaco o ai fianchi, tensione dorsale e al diaframma, ulcere allo stomaco, disturbi al fegato e alla vescicola biliare, jet lag, sapore amaro in bocca.

 

B 38 The Vitals Diaphragm – Sul lato mediale della scapola, tra la quarta e la quinta vertebra toracica.

 

Applicazione delle Dita: Contattare i ‘nodi’ di tensione tra la scapola e la spina dorsale al livello del cuore.

 

Benefici: Problemi cardiaci e respiratori, tosse, respirazione difficile, ipertensione, insonnia, dolore, ansia, isteria, fatica, dolori e squilibri emozionali.

 

GB 21 Shoulder Well – Sull’estremità superiore del muscolo del trapezio, nel punto più alto della spalla, a tre dita dal collo.

 

Applicazione delle Dita: Premere la tensione muscolare in cima alla spalla. Gradualmente scendere nel muscolo mentre si rilassa e si ammorbidisce.

 

Benefici: Tensione, irritabilità, fatica, tensione alla spalla, cattiva circolazione, mani o piedi freddi, problemi nervosi, mal di testa. Premere solo leggermente in gravidanza.

 

B 10 Heavenly Pillar – In cima al collo, un dito esternamente alla linea mediana, sotto la base del cranio tra la prima e la seconda cervicale.

 

Applicazione delle Dita: Utilizzare tutte le dita per premere la parte più contratta del muscolo del trapezio sul collo.

 

Benefici: Tensione nervosa, mal di testa, collo rigido, mal di gola, problemi alla voce, espressione personale, problemi alla tiroide, depressione.

 

GB 20 Gates of Consciousness – Nella cavità sotto la cresta occipitale tra il trapezio e lo sternocleidomastoideo, laterale a B10.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione sotto la cavità del cranio con la testa piegata all’indietro.

 

Benefici: Mal di testa, ipertensione, collo rigido, memoria, insonnia, affaticamento oculare, irritabilità, indecisione, vertigine, raffreddori di testa.

 

S 10 Shoulder Correspondence – Sotto l’acromion, nella cavità formata dall’articolazione scapolo-omerale.

 

Applicazione delle Dita: Premere direttamente sul cordone muscolare nell’articolazioine della spalla, angolando la pressione verso il cuore.

 

Benefici: Collo rigido, tensione alle spalle, dolori alle scapole, problemi alle braccia (dolore, formicolio, cattiva circolazione), mani fredde, ipertensione.

 

LI 11 Crooked Pond – Nell’articolazione del gomito, parte laterale della piega del gomito.

 

Applicazione delle Dita: Utilizzare il pollice per premere nell’articolazione del gomito con il braccio flesso.

 

Benefici: Costipazione, problemi cutanei, problemi al gomito, febbre, raffreddore, influenza; punto tonico speciale.

 

TW 5 Outer Gate – Punto Maestro del Canale Regolatore. Sull’aspetto posteriore dell’avambraccio, due dita dalla piega trasversale del polso, tra il radio e l’ulna.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione tra le ossa all’esterno dell’avambraccio.

 

Benefici: Reumatismo, mal di testa temporale, influenza, raffreddore, fatica, paura, tendinite e sindrome del tunnel carpale.

 

SI 3 Back Stream – Situato prossimale alla testa della quinta articolazione metacarpale, sul lato della mano.

 

Applicazione delle Dita: Premere direttamente a lato della mano al livello della piega.

 

Benefici: Regola il Vaso Governatore. Allevia la rigidità del collo, i problemi alle orecchie.

 

P 6 Inner Gate – Punto Maestro del Canale Regolatore. Sull’avambraccio anteriore, due dita prossimale alla piega trasversale del polso, tra i due tendini situati tra il radio e l’ulna.

 

Applicazione delle Dita: Premere con decisione tra il radio e l’ulna, tre-cinque centimetri sopra il polso. Pressione leggera in gravidanza.

 

Benefici: Nausea, diarrea, insonnia, squilibri emozionali, ciclo mestruale irregolare, vertigine, epilessia, difficoltà respiratorie, tendiniti, sindrome del tunnel carpale.

 

Lu 7 Narrow Defile – Nell’incavo radiale, tre dita prossimale alla piega del polso.

 

Pressione delle Dita: Premere direttamente nel radio.

 

Benefici: Allevia asma, tosse, collo rigido. Regola il Vaso di Concezione.

 

Lu 1 Letting Go – Sulla parte superiore esterna del petto, nella depressione situata a tre dita dalla clavicola.

 

Applicazione delle Dita: Sentire la tensione muscolare nella parte superiore esterna del petto. Incoraggiare la respirazione nei punti mentre si premono. Se possibile trattare i due lati simultaneamente.

 

Benefici: Difficoltà respiratorie, tensione toracica, emozioni trattenute, tosse, asma, problemi alle tonsille, disturbi cutanei, sofferenza.

 

Punti di Digitopressione Supplementari

 

GV 20 One Hundred Meeting Point – Sull’estremità del capo tra le ossa craniali, sulla linea tracciata dalla punta delle orecchie alla sommità del capo.

 

Applicazione delle Dita: Premere leggermente la lieve rientranza sulla sommità del capo.

 

Benefici: Aiuta in caso di mal di testa e colpo di calore. Rinforza la mente e migliora l’umore.

 

CV 17 Sea of Tranquillity – Al centro dello sterno a livello del cuore.

 

Applicazione delle Dita: Premere gentilmente direttamente sullo sterno.

 

Benefici: Regola le emozioni di angoscia, depressione, dolore, solitudine. Nutre il cuore; apre il respiro allentando la tensione nel petto e nei polmoni; promuove la produzione di latte durante l’allattamento.

 

CV 12 Middle Duct, Center of Power – Sulla linea frontale mediana del corpo, a metà strada tra lo sterno e l’ombelico.

 

Applicazione delle Dita: Premere questo punto lentamente e con decisione, angolando leggermente verso l’alto, verso il diaframma. (A stomaco vuoto)

 

Benefici: Promuove la buona digestione, allenta lo stress, la tensione e la frustrazione trattenuta nello stomaco e nell’intestino tenue. Regola l’appetito; allenta la tensione del corpo in generale.

 

CV 6 Sea of Chi – Sovente chiamato Hara. Due dita sotto l’ombelico.

 

Applicazione delle Dita: Premere leggermente al centro dell’addome.

 

Benefici: Sviluppo di energia, potere e centratura. Tonifica i muscoli addominali, l’intestino; aiuta a rinforzare il sistema riproduttivo.

 

St 36 Three Miles – Lato esterno della gamba, quattro dita sotto la rotula.

 

Applicazione delle Dita: Premere direttamente sul muscolo che corre lungo l’esterno dell’osso dello stinco con un angolo di 90 gradi rispetto alla superficie della pelle.

 

Benefici: Rivitalizza tutto il corpo. Allevia la fatica fisica. Regola gli squilibri dell’appetito.

 

Lv 3 Supreme Rushing – Sulla parte alta del piede, nell’avvallamento tra il primo e il secondo metatarso. (nella V)

 

Applicazione: Premere con decisione sul piede, spingendo leggermente verso il calcagno.

 

Benefici: Carenza di forza e di sensibilità nelle braccia, debolezza delle gambe e incapacità di camminare, dolore all’articolazione dell’alluce, febbre accompagnata da forti dolori. Attenua artrite, crampi, mal di testa, occhi stanchi e postumi da sbornia; allevia la congestione e il dolore; rinvigorisce e pulisce tutto l’organismo. Muove l’energia verso l’alto. (+ GB 41 per il mal di testa)

 

B 67 Extremity of Yin – Esternamente alla base dell’unghia del mignolo del piede.

 

Applicazione: Utilizzare il dito indice per premere con decisione la base del mignolo del piede.

 

Benefici: Travaglio difficile, malposizione del feto, disfunzioni urinarie.

 

GV 16 Wind Palace – Al centro della parte posteriore del capo, nella grande cavità situata alla base del cranio.

 

Applicazione: Premere con decisione nell’incavo, con un angolo verso l’alto, verso la sommità del capo.

 

Benefici: Allevia congestione nella testa, mal di testa, stress mentale e collo rigido. Aiuta gli occhi, le orecchie, il naso e la gola. Allevia postumi da sbornia, vertigini, insonnia e sangue dal naso.

 

GV 4 Gate of Life – Sulla schiena, tra la seconda e la terza vertebra lombare. (fare il giro dell’ombelico)

 

Applicazione: Premere tra le due ossa.

 

Benefici: Emicrania, mal di testa, vertigini, dolori alle articolazioni, dolore bruciante.

 

LI 4 Joining the Valleys – Proibito in gravidanza. Nell’avvallamento tra il pollice e l’indice.

 

Applicazione: Premere con decisione nel punto più alto del muscolo tra il pollice e l’indice.

 

Benefici: Allevia allergie, mal di testa frontali, febbre da fieno, starnutimento, prurito, costipazione, depressione.

 

LI 14 Outer Arm Bone – Sulla superficie laterale del braccio nella V del deltoide.

 

Applicazione: Usare la punta del dito per premere leggermente l’osso del braccio superiore.

 

Benefici: Braccio gonfio, addormentato o dolente, mal di denti; scioglie l’articolazione della spalla e il collo rigido.

 

B 57 Mountain Support – A metà strada tra B 54 e il calcagno, alla base del rigonfiamento del muscolo del polpaccio.

 

Applicazione: Applicare una leggera pressione del dito sulla pancia del muscolo del polpaccio.

 

Benefici: Emorroidi, costipazione, lombaggine.

 

B 60 High Mountain – A metà strada tra il malleolo laterale (osso esterno della caviglia) e il tendine di Achille.

 

Applicazione: Trovare lo spazio cavo soffice tra la parte esterna della caviglia e il tendine di Achille.

 

Benefici: Dolori alla parte bassa della schiena, convulsioni dei bambini piccoli.

 

 

Canali Straordinari

 

Esistono altre quattro coppie di canali energetici chiamati Meridiani Extra, Canali Regolatori o Canali, Percorsi o Vasi Straordinari. Sono anche chiamati Canali Irregolari, Strani, o Speciali. Questi canali differiscono dai meridiani organici perché non scorrono continuamente; scorrono soltanto quando è necessario.

Gran parte dei Canali Straordinari scorre attraverso i punti dei dodici meridiani degli organi al fine di equilibrarli; soltanto i Canali Centrali (consistenti nel Vaso di Concezione e nel Vaso Governatore) hanno i propri punti. Gli altri sei si intersecano con i dodici meridiani regolari nei punti conosciuti come ‘confluenti’ o punti maestri, che agiscono come portali che consentono al chi e al sangue di entrare o di uscire dal canale. La direzione del flusso nei Canali Straordinari scorre dalla sommità del capo verso la parte frontale del corpo, e dai piedi alla sommità del capo risalendo dalla parte posteriore del corpo.

 

Quattro Canali Straordinari

 

Canale Regolatore

– Yinwei mai – Canale Yin di Collegamento

– Yangwei mai – Canale Yang di Collegamento

 

Canale Ponte

– Yinqiao mai – Canale Yin di Mobilità

– Yangqiao mai – Canale Yang di Mobilità

 

Canale Centrale

– Ren mai – Canale di Concezione

– Du mai – Canale Governativo

 

Canale Penetrante e della Cintura

– Chong mai – Canale Penetrante

– Dai mai – Canale della Cintura

 

Il Canale Regolatore

 

Il Canale di Collegamento

Yin e Yang Wei Mai

 

Il Canale Regolatore regola tutti i meridiani degli organi yin anteriori con tutti i meridiani degli organi yang posteriori, collegando e bilanciando gli organi interni e il sangue, regolando la temperatura corporea (febbre e brividi). Nutre il sistema immunitario, governa la resistenza del corpo al raffreddore e all’influenza. Quando l’energia del Canale Regolatore scorre bene, le emozioni si armonizzano.

 

Punti Maestri:

– TW 5 – Outer Gate

– P 6 – Inner Gate

(regolano il cuore)

 

Punti Ancora: scegliere il punto più contratto

Nelle spalle: GB 21

Nel collo: B 10 o GB 20

Nell’inguine: Sp 13 o GB 29

 

Punti di Scarico Veloce:

Premere P 6 (polso interno) con Sp 4 (arcata del piede) sul lato opposto

• Premere TW 5 (polso esterno) con GB 41 (sommità del piede) sul lato opposto

 

Benefici:

Regola le funzioni interne del corpo

– Temperatura (febbre e brividi)

– Sistema digestivo e metabolico (squilibri alla tiroide)

– Sistema immunitario (resistenza alla malattia)

– Circolazione (mani o piedi freddi)

Armonizza le emozioni

 

Indicazioni:

• Deficienze immunitarie – raffreddore, influenza

• Alterazioni della salute – febbre, ipertensione, problemi respiratori

• Disturbi da stress – insonnia, costrizione al petto, mal di testa e dolore alle spalle

• Squilibri Emozionali – paura, incubi, apprensione, nervosismo, depressione

• Reazione ai mutamenti climatici – specialmente nelle articolazioni delle mani, delle spalle e dei piedi.

(malattie croniche, momenti di grandi cambiamenti)

 

Percorsi di Scarico del Canale Regolatore

 

Percorso di scarico principale: Paziente in posizione supina (sulla schiena). Sedere in corrispondenza del lato più contratto.

 

MS = mano superiore (mano più vicina alla testa)

MI = mano inferiore (mano più vicina ai piedi)

 

(1-2 minuti)

 

1. MS – GB 20 (stesso lato) (sotto il cranio)

  1. MI – GB 14 (lato opposto)
  2. MI – St 16 (lato opposto)
  3. MI – Sp 13 (lato opposto)
  4. MI – Sp 10 (lato opposto)

 

cambiare

 

  1. MS – B 38 (stesso lato)
  2. MI – Sp 9 (stesso lato)
  3. MI – Sp 4 (stesso lato)
  4. MI – GB 41 (stesso lato)
  5. MS – GB 21 (stesso lato)
  6. MI – GB 34 (stesso lato)
  7. MI – GB 31 (stesso lato)
  8. MI – GB 29 (stesso lato)
  9. MI – B 42 (stesso lato)
  10. MS – LI 11 (stesso lato)
  11. MS – TW 5 (stesso lato)
  12. MS – P 6 (stesso lato)

 

Percorso Alternativo: lavorare tutti i punti bilateralmente:

 

  1. GB 21: Impastare i muscoli del trapezio sulla spalla.
  2. Afferrare il cranio con fermezza ma delicatamente con la base delle mani.
  3. Sp 13 e GB 29: Avvicinare Sp13 apartire dall’anca esterna fino a collocare lentamente nell’inguine la base della mano. Quindi tenere GB 29 con i pollici.
  4. TW 5 e P 6 (strizzare con decisione i punti sul palmo)
  5. Sp 4 (l’arcata) con GB 41 (sommità del piede)
  6. Premere ciascun dito del piede varie volte (dal mignolo all’alluce)
  7. Sedere all’altezza del capo. Tenere GB 20 (alla base del cranio)
  8. GB 14 (toccare leggermente la fronte)

 

Il Canale Regolatore

Direzione del flusso: sale dalla schiena e scende frontalmente

 

(tabella)

 

Scarico di Spalle e Collo

 

Terminare sempre una sessione di digitopressione con uno Scarico di Spalle e Collo, base o espanso, oltre ai movimenti di bilanciamento finale. Questo scarico promuove il benessere e il rilassamento profondo di tutto il corpo allentando la tensione nelle spalle e nel collo. Tenere ciascun punto sino a quando il muscolo si rilassa, o sino a quando si sente pulsare il punto. In questo tipo di scarico di spalle e collo i punti sono premuti su entrambi i lati simultaneamente.

Fare sdraiare il paziente sulla schiena, comodamente rilassato. Sedere alla testa del ricevente. Iniziare nel punto in cui le braccia si uniscono alla schiena. Lavorare verso l’alto le spalle e il collo, rilassando anche la base del cranio.

 

Premere questa successione di punti bilaterlamente:

  1. SI 10 ‘Shoulder Blade’ dove le braccia si uniscono alla schiena
  2. GB 21 ‘Shoulder Well’ sulla sommità del muscolo del trapezio (spingere l’energia giù)
  3. B 10 ‘Heavenly Pillar’ sul collo vicino alla linea dei capelli
  4. GB 20 ‘The Gates of Consciousness’ sotto il cranio
  5. GV 20 ‘The Hundred Meeting Place’ con:

GV 24.5 ‘The Third Eye Point’

  1. CV 17 ‘The Sea of Tranquillity’ e afferrare tutte le dita dei piedi per radicare il paziente.

 

Premere questi punti molto lentamente. Contattare la tensione muscolare che circonda il punto. Premere a fondo per alcuni minuti e gradualmente rilasciare la pressione. Non è necessario spingere, conficcare, impastare o addirittura massaggiare il punto: è sufficiente sostenerlo affinché si rilassi.

Tenere il punto GB 20 con le dita ricurve sotto la base del cranio. Inclinare la testa all’indietro affinché il suo peso poggi sulle punte delle vostre dita. Rimanere finché si sente una pulsazione su entrambi i lati.

Quando sentite la pulsazione, tirate leggermente la testa verso di voi per allungare le vertebre cervicali nel collo. Con le dita ricurve, radunatele lentamente verso il cranio, tirando la testa verso di voi per beneficiare il sistema nervoso e il cervello.

 

Passaggi Finali

 

Per terminare lo scarico di Spalle e Collo, mettere la mano destra sulla sommità del capo (GV 20) e la mano sinistra leggera sul terzo occhio (GV 24.5). Tenere la mano destra in cima alla testa, portando la mano sinistra al centro dello sterno (CV 17) al livello del cuore. Spostarsi dalla cima del capo mettendo la mano destra su CV 17 e simultanamente afferrare le dita di entrambi i piedi con la mano sinistra. Questo passaggio equilibra tutto il corpo.

 

Canale Ponte

 

Il Canale che Regola l’Energia Muscolare

Qiao Mai Yin e Qiao Mai Yang

 

Il Canale Ponte regola soprattutto la quantità di chi utilizzata da ciascun meridiano e governa le riserve energetiche del corpo immagazzinate nei reni. Questo canale bilancia l’energia yin-yang e regola gli eccessi e le carenze estreme, come le condizioni ipo o iper del sangue (ipertensione, mal di testa), la circolazione energetica (esaurimento) e i livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia). Beneficia le articolazioni delle spalle, delle anche e delle caviglie, e regola l’attività muscolare. Controlla i fluidi, beneficia il sistema urinario e riproduttivo e influenza gli occhi.

Questo canale facilita la comunicazione tra la parte superiore e inferiore del corpo, collegando la testa al cuore, aiutando a radicare l’energia. Questo canale è tradizionalmente associato con il coraggio e la spavalderia, l’aggressività, l’ipertensione, la fatica, la depressione, i dolori alla parte bassa della schiena, la circolazione della forza vitale e la regolazione dell’attività muscolare.

 

Punti Maestri: Sotto le caviglie – K 6 e B 62

 

Punti Ancora: Scegliere il punto più contratto.

 

• Base del cranio: GB 20 o B 10

• Parte superiore della schiena: B 38

• Articolazione dell’anca: GB 29 o B 48

• Parte centrale della schiena: B 42

• Parte inferiore della schiena: B 47

 

Punti di Scarico Veloce:

• Tenere su un lato Lu 7 e sul lato opposto K 6

• Tenere su un lato SI 3 e sul lato opposto B 62

 

Benefici:

• Distribuisce energia ai reni

• Regola le condizioni ipo e iper

• Problemi alla parte bassa della schiena

• Beneficia le articolazioni di spalle, anche e caviglie

 

Indicazioni:

• Problemi di salute: tutti i tipi di mal di schiena, crampi, crisi epilettiche, mal di testa da congestione, emicrania, incubi.

 

• Problemi energetici quali fatica, debolezza generale, letargia o iperattività.

 

• Squilibri emozionali quali irritabilità, aggressività, depressione, svagatezzza, mancanza di coraggio, tristezza e sofferenza.

 

Percorsi di Scarico

del Canale del Ponte

 

Percorso Principale:

 

  1. MS – B 10 (stesso lato)
  2. MI – St 3 (lato opposto)
  3. MI – K 27 (entrambi i lati)
  4. MI – St 16 (lato opposto)

 

5. MS – B 47 (stesso lato)

6. MI– K 11 (sommita dell’osso pubico, stesso lato)

  1. MI – K 6 (stesso lato)
  2. MI – B 62 (stesso lato)
  3. MI – B 54 (stesso lato)
  4. MI – B 48 (stesso lato)
  5. MI – GB 29 (stesso lato)

 

12. MS – SI 10 (stesso lato)

  1. MI – B 42 (stesso lato)
  2. MI – B 38 (stesso lato)
  3. MI – ST 3 (stesso lato)

 

Percorso Alternativo Lavorare sui seguenti punti bilateralmente:

 

  1. Impastare i muscoli della spalla (trapezio) esternamente verso l’articolazione braccio-spalla (SI 10)
  2. Lavorare il braccio scendendo fino al polso, premendo Lu 7 e SI 3. Strizzare ciascun dito.
  3. GB 29 (sotto le anche)
  4. K 6 e B 62 (tra caviglia e calcagno)
  5. K 2 (centro dell’arcata del piede)
  6. B 47 (nella parte inferiore della schiena; entrambi i lati insieme)

 

Sedere all’altezza del capo

 

  1. GB 20 (con decisione sotto la base del cranio)
  2. GB 14 (tocco leggero sulla fronte)

 

Il Canale Ponte

Direzione del flusso: Sale dalla parte posteriore del corpo e scende dalla parte anteriore

 

(illustrazione)

 

Canale Centrale

Vaso di Concezione e Vaso Governativo

Ren Mai e Du Mai

 

Tra tutti i flussi energetici, il Canale Centrale è certamente il principale, poiché scorre nella parte centrale del corpo. E’ il canale energetico primario del corpo e dell’anima, ed è vitale per il benessere dell’individuo. Tutti i meridiani degli organi scambiano energia con questo canale.

 

Il Vaso di Concezione (CV) è l’aspetto yin di questo canale, e scorre nella parte frontale del corpo; questa sorgente primaria di tutti i meridiani yin è classicamente chiamata il ‘Il Grande Flusso della Madre’.

 

Il Vaso Governativo (GV) è l’aspetto yang di questo canale. La fonte primaria di tutti i meridiani yang, è definito nei testi classici cinesi il ‘Grande Flusso del Padre’. Queste due grandi correnti hanno il proprio punto di designazione separato dai meridiani, diversamente dagli altri Canali Straordinari che scorrono attraverso i punti di altri meridiani.

 

Direzione del Flusso: Una teoria è che l’energia in questi canali scorra verso l’alto posteriormente e verso il basso anteriormente, anche se il sistema di numerazione tradizionale scorre in senso opposto.

 

Punti Maestri: Lu 7, SI 3

 

Punti di Scarico Veloce:

• Tenere sullo stesso lato Lu 7 e sul lato opposto K 6

• Tenere sullo stesso lato SI 3 e sul lato opposto B 62

 

Benefici:

• Equilibra i due lati del corpo

• Regola le funzioni mentali, nervose e riproduttive

• Governa la colonna vertebrale

• Bilancia i centri energetici lungo la colonna (chakra)

 

Indicazioni:

• Dolori intestinali, spasmo, vomito e costipazione.

• Raffreddore e mal di gola, tosse con muco freddo, mal di testa da raffreddore, occhi gonfi e rossi.

• Sudorazioni notturne, sudorazioni post partum, incapacità di sudare.

• Dolori ai muscoli, ai tendini e alle ossa, dolore lombare, rigidità della schiena e del collo, dolore allo stinco, al ginocchio e alla coscia, spasmi e ottundimento di mani, braccia e gambe.

• Emergenza – svenimento, trauma, trauma emozionale.

• Equilibrio spirituale/emozionale – blocchi di Kundalini.

 

Percorso di Scarico per il Canale Centrale

 

Paziente in posizione supina (sulla schiena)

Sedere sul lato destro.

 

  1. MI – sacro (dentro B 48) 1 chakra
  2. MS – GV 4 Gate of Life (dentro B 47) 2 chakra
  3. MS – GV 9 Utmost Yang (al livello della base della scapola) 3 chakra
  4. MS – GV 12 Body Pillar (dentro B 38) 4 chakra
  5. MS – GV 14 Reunion of Yang (dentro GB 21) 5 chakra
  6. MS – GV 16 Wind Palace (base del cranio) 6/7 chakra
  7. MS – GV 20 One Hundred Meeting Point (sommità del cranio) 7 chakra
  8. MS – GV 24.5 Third Eye (tra le sopracciglia) 6 chakra
  9. MS – CV 22 Celestial Chimney (nell’incavo in cima allo sterno) 5 chakra
  10. MS – CV 17 Sea of Tranquillity (sullo sterno, a due terzi dalla cima) 4 chakra
  11. MS – CV 12 Middle Duct (a metà strada tra la base dello sterno e l’ombelico) 3 chakra
  12. MS – CV 6 Sea of Ch’i (a metà strada tra l’ombelico e l’osso pubico) 2 chakra
  13. MS – CV 2 Curved Bone (sommità dell’osso pubico) 1 chakra

 

Canale Centrale

(illustrazione)

 

Punti Ancora: Scegliere i punti più contratti:

Hara, CV 6 – (per rinforzare fisicamente)

Medulla, GV 16 (per schiarire la mente)

 

Canale Penetrante

Chong Mai

 

Il Canale Penetrante è conosciuto come ‘l’oceano’ o il ‘mare’ dei dodici canali e organi del ‘mare di sangue’. Inizia nel punto dello Stomaco 30 (a livello dell’osso pubico, due dita in larghezza dalla linea mediana) e attraversa la parte frontale del corpo con il Meridiano del Rene, affianca l’ombelico su entrambi i lati e raggiunge il petto dove si disperde in ramificazioni interne. Un secondo ramo viaggia dall’osso pubico in giù, fino alla superficie mediana della gamba, attraverso il malleolo mediano, e si perde nel tallone. Il terzo ramo inizia nella cavità pelvica e scorre su lungo la spina dorsale. Questo meridiano aiuta a regolare e a immagazzinare l’energia del corpo, tanto prenatale quanto postnatale, ed è associato con l’utero e le funzioni mestruali. (disturbi psichici, abuso sessuale, condizioni respiratorie, urogenitali, palpitazioni cardiache)

 

Punti Maestri: Sp 4 (+ GB 41 + TW 5 + P 6 – punti di scarico veloce)

 

Punti Ancora: Scegliere i punti più contratti

• St 30 (angolo dell’osso pubico)

• CV 6 (Hara)

• K 11 (all’interno di St 30 sull’osso pubico)

 

Punti di Scarico Veloce:

• Tenere P 6 sullo stesso lato (polso interno) con Sp 4 sul lato opposto (arcata del piede)

• Tenere TW 5 sullo stesso lato (polso esterno) con GB 41 sul lato opposto (sommità del piede)

 

Benefici:

• Regola e immagazzina il chi

• Regola le mestruazioni

• Aiuta gli organi sessuali

 

Indicazioni:

• Problemi addominali quali spasmi, contrazioni e debolezza

• Disfunzioni sessuali quali impotenza, emissioni seminali

• Disturbi femminili quali uretrite, irregolarità mestruali

• Equilibrio psichico

 

Canale della Cinta

 

Il Canale della Cinta è il solo canale che scorre orizzontalmente intorno al corpo. Per tale ragione entra in contatto con tutti gli altri percorsi straordinari e con tutti i meridiani, regolando e controllando il flusso ascendente e discendente del chi nel corpo. Inoltre, è importante per il centro e per le funzioni addominali. (conflitto tra parte superiore e inferiore del corpo; come pensiamo e come sentiamo)

 

Punti Maestri: GB 41

 

Punti Ancora: Scegliere i punti più contratti

• GV 4

• CV 6

 

Punti di Scarico veloce:

• Tenere P 6 sullo stesso lato (polso interno) con Sp 4 (arcata del piede) sul lato opposto

• Tenere TW 5 sullo stesso lato (polso esterno) con GB 41 sul lato opposto (sommità del piede)

 

Benefici:

• Regola gli organi interni, il sangue e le mestruazioni

• Collega tutti i canali che viaggiano attraverso l’addome

• Influenza l’energia sessuale e il sistema riproduttivo

• Apre i blocchi energetici tra la parte inferiore e superiore del corpo (grandi fianchi e gambe/piccolo petto; grande petto/piccoli fianchi e gambe)

 

Indicazioni:

 

Parte inferiore del corpo:

• Debolezza o dolore alla regione lombare

• Dolore alle estremità inferiori

• Prolasso uterino

• Perdite vaginali

• Gonfiore addominale e sensazione di pienezza

• Disturbi alle ovaie – lati opposti

 

Parte superiore del corpo:

• Debolezza di spalle ed estremità superiori

• Debolezza o dolore agli occhi – lati opposti

• Dolore al seno – lati opposti

 

Canale della Cinta e Canale Penetrante

 

Percorsi di Scarico Principali:

 

1. MS – B 48 (stesso lato)

2. MI – St 30 (lato dell’osso pubico) (stesso lato)

3. MI – Sp 10 (stesso lato)

4. MI – Sp 4 (stesso lato)

5. MI – GB 41 (stesso lato)

6. MI – GB 34 (stesso lato)

7. MI – GB 31 (stesso lato)

8. MI – GB 29 (stesso lato)

 

  1. MS – B 47 (stesso lato)
  2. MI – K 11 (sommità dell’osso pubico) (stesso lato)
  3. MI – K 16 (lato dell’ombelico) (stesso lato)
  4. MI – K 21-26 (accanto allo sterno, tra le costole) (stesso lato)
  5. MI – K 27 (entrambi i lati)
  6. MI – GV 26 (tra il labbro superiore e il naso)

 

Bilanciamento finale con:

Palmo sotto GV 4

Palmo sopra CV 6

 

Percorso Alternativo: lavorare tutti punti bilateralmente.

 

Paziente in posizione supina (sulla schiena)

  1. B 47: Sollevare i muscoli della parte bassa della schiena dando sostegno.
  2. Sp 13: Gradualmente prendere l’inguine nel palmo della mano.
  3. CV 6: In stile shiatsu con il palmo della mano.
  4. GB 29: Utilizzare il pugno piatto per premere l’area esterna dell’anca.
  5. Piegare la gamba del paziente, portando lentamente il ginocchio verso il petto e premere con decisione St 36.
  6. Shiatsu da St 36 lungo la gamba fino alla sommità del piede GB 41.

 

Bilanciamento finale: Afferrare le dita dei piedi con Hara (CV 6).

 

Canale della Cinta

Direzione del flusso

Si sposta attraversando la vita da sinistra a destra frontalmente e da destra a sinistra posteriormente.

 

Canale Penetrante

Direzione del flusso

Sale dalla schiena e scende frontalmente

 

Punti Speciali di Digitopressione

Punti Maestri per i Canali Straordinari

 

Questi sono i punti principali per ciascun canale straordinario che aprono e regolano l’energia chi. Combinati con i punti a coppie di ciascun canale, possono essere usati come percorsi di scarico veloce.

 

• TW 5: Outer Gate – Per il Canale Regolatore

• P 6: Inner Gate – Per il Canale Regolatore

• K 6: Joyful Sleep – Per il Canale Ponte

• B 62: Calm Sleep – Per l Canale Ponte

• GB 41: Above Tears – Per il Canale della Cinta

• Sp 4: Grandparent/Grandchild – Per il Canale Penetrante

• SI 3: Back Stream – Per il Vaso Governatore

• Lu 7: Narrow Defile – Per il Vaso di Concezione

 

Porte di Energia

Questi punti aprono i blocchi energetici

 

• GV 4: The Gate of Life

• LI 4: Hoku – Joining the Valleys: Apre i meridiani discendenti (yang) (proibito per le donne incinte)

• Lv 3: Great Rush – Apre i meridiani ascendenti (yin)

• Tw 5: Outer Gate – Protezione e resistenza al raffreddore

• P 6: Inner Gate – Nutrimento interno

 

Punti Tonici

Questi punti rivitalizzano l’intero organismo

 

• CV 6: Hara – The Sea of Energy

• ST 36: Three Miles

• B 23: Kidney Correspondences (dentro B 47)

• LI 11: Crooked Pond

• K 27: Elegant Mansion

• B 47: Sea of Vitality

 

Punti Calmanti

Questi punti calmano il corpo

 

• CV 17: Sea of Tranquillity

• B 10: Heavenly Pillar

• GV 20: Undred Meeting Point

(tutti i meridiani yin e yang si incontrano qui)

 

Lettura del Viso

 

Il viso rivela molti aspetti della costituzione interna, e l’area dell’occhio è tra le più ricche di informazioni. Gli occhi sono chiamati ‘Finestre dell’Anima’ e il loro grado di purezza riflette lo stato generale di una persona.

 

La posizione dell’iride (la porzione colorata) in relazione al bianco indica l’equilibrio generale di una persona. Quando gli occhi sono centrati, come illustrato sopra, riflettono una condizione equilibrata.

Se gli occhi mostrano una zona più ampia di bianco al di sotto dell’iride, come da illustrazione, la condizione del corpo è molto yin. Questa condizione yin sanpaku può indicare vulnerabilità, uno stato di sopraffazione o mancanza di radicamento. Può anche manifestarsi come depressione, malinconia o il fatto di essere proni a incidenti. Questa condizione può manifestarsi temporaneamente quando una persona è esausta.

La condizione yang sanpaku, illustrata sopra, è manifestata da un eccesso di bianco al di sopra dell’iride. Ciò può indicare paura estrema, irritabilità, rabbia o addirittura violenza repressa. Tale condizione può verificarsi anche temporaneamente, quando una persona è eccitata o esprime entusiasmo.

La condizione della pelle e dei muscoli intorno agli occhi riflette il livello di energia immagazzinata nel corpo. Se l’area è gonfia, scura, o segnata, come nell’illustrazione, può essere indice di basse riserve energetiche e di deperimento fisico.

 

Per tale condizione, una programma generalizzato ricostituente consistente in riposo, dieta e respirazione Hara con digitopressione su Hara e sulla parte bassa della schiena dovrebbe migliorare la condizione.

Anche la bocca e le mandibole mostrano l’equilibrio generale di yin e yang nell’organismo. Se i denti sono serrati e le labbra sono retratte, con i muscoli della mandibola contratti e tesi, significa che vi è una dominanza di yang. Questo può anche influenzare il sistema digestivo e il sistema escretorio. Può essere presente anche una certa rigidità mentale. Una mandibola allentata e labbra flaccide indicano eccesso di yin. Questo può influenzare il sistema escretorio a causa della flaccidità del colon e della carenza di attività peristaltica.

La forma del viso e della testa mostra la nostra condizione yin-yang ereditata in base ai geni dei nostri antenati.

 

Forme del Volto Yang

(illustrazione)

Quadrato, Tondo, Mascella pesante

 

Forme del Volto Yin

(illustrazione)

Lungo e sottile, Mascella stretta, Triangolare

 

Equilibrio Dietetico

 

Quando si pratica la digitopressione, è importante sapere come aiutare i propri pazienti a raggiungere un equilibrio dietetico. Il cibo è la prima medicina utilizzata nella cura della salute secondo l’antica tradizione cinese. Il corpo si sviluppa in ciò che consuma. Mentre il cibo è assimilato, diventa parte del corpo. Se mangi troppo cibo yin, la tua personalità sarà più ricettiva, rilassata o passiva. Anche l’interno degli organi diverrà più rilassato. Quando si mangiano quantità estreme di cibo yin, gli organi possono diventare molli e deboli.

D’altra parte, il cibo yang avrà un effetto legante. Mangiando più alimenti yang, diventerai più concentrato, determinato e strutturato nella vita in generale. Internamente, gli organi diverranno più duri. Se mangi un’eccessiva quantità di cibo yang, il tuo organismo potrà sviluppare calcoli alla cistifellea, o ai reni, o addirittura potrà cambiare conformazione, diventando più denso e tozzo. Per una buona salute, è necessario bilanciare la miscela di alimenti yin e yang in accordo alle stagioni e allo stile di vita desiderato.

 

Utilizzare il Cibo per Equilibrare il Corpo

 

Alimenti Yang

 

Riscalda, asciuga, ispessisce il sangue, sostiene. Troppo cibo yang può indurire gli organi e produrre calcoli.

 

Molto Yang:

Sale

Selvaggina

Pesce

Carne

Grano Saraceno

 

Moderatamente Yang:

Legumi secchi

Uova

Alghe

Ortaggi a radice

 

Preparazioni Yang:

Frittura

Tempura

Sauté

Leggermente saltato

Cotto al forno

 

Alimenti Yin

 

Freddo, umido, pulisce, purga, diluisce il sangue. In eccesso, gli alimenti Yin rendono gli organi soffici e gonfi.

 

Molto Yin:

Frutti tropicali

Agrumi

Zucchero

Alcohol

Sostanze chimiche

 

Moderatamente Yin:

Tofu

Frutta locale

Noci

Ortaggi/Germogli

Latticini

 

Preparazioni Yin:

Vapore

Crudo

Cottura a pressione

Bollitura (non eccessiva)

Succo

 

Ricordate di mangiare secondo le stagioni

 

Estate

Mangiare alimenti yin nei giorni caldi – frutta e ortaggi a foglia verde

 

Inverno

Nei giorni freddi mangiare più alimenti yang per riscaldarsi – cereali, legumi, ortaggi a radice, meno frutta.

 

Prepararsi per la Sessione

 

Una sessione di digitopressione può essere favorita 1) creando un ambiente favorevole alla guarigione e 2) raggiungendo la centratura personale prima della sessione. Poiché uno degli obiettivi principali della sessione di digitopressione è alleviare la tensione, l’ambiente in cui si svolge può influenzare molto il successo della sessione. Se la vostra stanza ha un aspetto professionale, oltre che comodo e invitante, rappresenta lo scenario adeguato per un’esperienza di guarigione. Considerate i seguenti parametri per creare un ambiente di guarigione:

 

Temperatura della stanza

Una temperatura confortevole in relazione alle stagioni deve essere mantenuta per tutta la durata della sessione. Sovente, i pazienti si rilassano a tal punto che la loro temperatura corporea scende. Quando un paziente si rilassa profondamente, il battito cardiaco rallenta, influenzando la circolazione. A meno che viviate in un clima caldo e tropicale, avere un calorifero elettrico e alcune coperte può essere utile per tenere il paziente al caldo, specialmente quando la temperatura del suo corpo precipita.

 

Illuminazione

Per le sessioni di digitopressione si raccomanda una fonte di luce morbida e indiretta. Accertatevi che la fonte della luce non sia diretta negli occhi del paziente. Anche un dispositivo oscuratore (dimmer) o un interruttore a tre scatti può essere utile per adeguare la luce della stanza. Prima di iniziare la sessione di digitopressione, abbassate la luce nella stanza.

 

Musica Rilassante

I suoni improvvisi, come il telefono che squilla o i rumori della strada, possono disturbare l’esperienza di guarigione. Una musica rilassante e curativa può migliorare una sessione di digitopressione. Sentitevi liberi di domandare al vostro paziente quale tipo di musica preferisce.

 

Guanciali, Lettini e Sedie

La digitopressione utilizza differenti superfici su cui lavorare, a seconda dello stile di digitopressione impiegato. Lo shiatsu, per esempio, richiede una superficie rigida ed è tradizionalmente praticato sul pavimento, cosa che consente all’operatore di poggiare il proprio peso corporeo sui punti di digitopressione, massimizzando la pressione senza affaticarsi. Alcuni operatori shiatsu preferiscono lavorare su un lettino da massaggio basso, dotato di un buco per il viso. Quando il paziente è sdraiato a pancia in giù, il buco per il viso evita di affaticare il collo.

La digitopressione Jin Shin utilizza una superficie più soffice ed è più facile da praticare su un lettino da massaggio, sedendo su una sedia. Uno spesso strato di gommapiuma è collocato in cima al lettino, coperto con un lenzuolo di cotone. Aggiustare l’altezza del lettino affinché risulti comodo tenere i punti sedendo su una sedia.

Gli operatori di Jin Shin trovano utile una sedia da ufficio regolabile, senza braccioli, dotata di rotelle. Una sedia con rotelle vi consentirà di adeguare la vostra posizione del corpo da un punto all’altro senza alzarvi ogni volta.

 

Abbigliamento

Suggerite ai pazienti di indossare abiti comodi che contengano più del 50% di fibre naturali, come il cotone.

 

Fissare una Sessione

La seguente è una lista da considerare quando si fissa una sessione di digitopressione:

 

  1. Domandate al paziente che cosa desidera dalla sessione. Questo vi permetterà di conoscere il punto focale della sessione e quali sono le aspettative del paziente.

 

  1. Domandate se il paziente preferisce una pressione profonda o media, per determinare quali tecniche di digitopressione o quale stile utilizzare.

 

  1. Informate il paziente in merito alla durata della sessione, incoraggiandolo a pianificare il tempo per rilassarsi profondamente dopo la sessione. Suggerite di fissare la sessione quando il paziente ha abbastanza tempo da dedicare a questo profondo e vitale rilassamento.

 

  1. Informate il paziente che deve mangiare leggero, tre o quattro ore prima di ricevere la digitopressione. Quando lo stomaco è pieno, è difficile per l’energia attraversarlo. Pertanto, consigliate al paziente di non mangiare nulla almeno quattro ore prima della sessione.

 

Tariffe

Accertatevi di informare il paziente sulla vostra tariffa, per evitare sorprese al termine della sessione.

 

Suggerimenti per accogliere il paziente

 

  1. Una calda accoglienza: Domandate al paziente come si sente e rassicuratelo che la sessione sarà piacevole e rilassante.
  2. Modulo di rinuncia (disclaimer): Potete scegliere di fare compilare al paziente un modulo standard con un disclaimer medico che contiene i seguenti argomenti:

“Comprendo che questa sessione di digitopressione non offre trattamenti medici o diagnostici per nessuna malattia. Poiché la digitopressione non è un sostituto dell’agopuntura, la terapia fisica, la chiropratica o la cura medica, siete incoraggiati a consultare immediatamente un medico se avete una condizione medica.”

 

  1. Fate togliere al paziente scarpe, cinture, giacche, gioielli, orologi, occhiali e lenti a contatto. E’ importante che il paziente si senta il più comodo possibile.
  2. Chiedete al paziente di chiudere gli occhi, respirando lentamente e profondamente durante tutta la sessione. Chiedetegli anche di darvi un riscontro su come perpecisce i punti trattati, se sono dolenti, delicati o tesi, e se il paziente vuole una pressione maggiore o minore. Incoraggiate il paziente a tenere gli occhi chiusi, anche quando vi offre il riscontro. Questo lo aiuta a rimanere concentrato interiormente.

 

Bilanciamento personale durante la sessione

Come trattate voi stessi durante una sessione di digitopressione non soltanto influenza il flusso dell’energia e il successo della sessione con il paziente, ma anche il benessere dell’operatore. Quando gli studenti non usano le linee di condotta della digitopressione, le seguenti reazioni possono verificarsi in seguito alla sessione:

 

– mal di testa

– nausea

– sensazione di stordimento o fatica

– assorbire l’energia del paziente

 

Le seguenti indicazioni schermeranno, puliranno e fortificheranno il vostro campo energetico:

 

  1. Praticate una respirazione lunga, lenta e profonda durante la sessione di digitopressione.
  2. Praticate la ‘messa a terra’ sentendo le diverse parti del corpo. Non cessate di prestare attenzione al vostro corpo. Se sentite una tensione da qualche parte, fate qualcosa: stiracchiatevi, riposizionatevi e respirate profondamente.
  3. Se siete tipi visivi, immaginate un cordone che mette radici partendo dal coccige fino al centro della terra. Molti studenti trovano efficace visualizzare un campo di luce bianca o dorata che circonda il loro corpo.
  4. Radicatevi fisicamente facendo attenzione ai piedi, muovendoli e sentendo tutte le ossa dei piedi che si muovono.
  5. Mentre respirate, immaginate l’energia che scorre nel vostro corpo ed esce attraverso le punte delle dita nel corpo del vostro compagno.

 

Per bilanciarsi dopo la sessione

 

  1. Lavatevi le mani e le braccia con acqua fredda. Rimboccatevi le maniche e lasciate scorrere l’acqua fredda da sopra il gomito e lungo le mani e le dita. Ripetete la procedura su entrambe le braccia. Con una salvietta, asciugate vigorosamente braccia e mani, muovendole per aumentare la circolazione.
  2. Bevete lentamente mezza tazza di acqua di fonte. Se fa freddo, la bevanda può essere un tè caldo.
  3. Dopo la sessione, stiracchiate dolcemente la parte posteriore delle gambe, la colonna vertebrale e le braccia. Dedicate almeno cinque minuti a stiracchiare il corpo e a praticare alcuni esercizi di respirazione profonda. Dopo una sessione di agopuntura, che vi ha visti concentrati con intento sulla guarigione di un altro essere umano, è essenziale trascorrere almeno 10 minuti a stiracchiarsi, e a respirare nel vostro corpo, ponendo attenzione alla vostra personale guarigione.
  4. Alcuni operatori bruciano una piccola quantità di salvia dopo una sessione al fine preparare lo spazio per il paziente successivo.

 

 

Dopo la Sessione

 

  1. Porre in rilievo il ‘Self-Help’

 

• Siate specifici: Date al paziente uno o due punti o esercizi di respirazione Acu-Yoga da praticare ogni giorno.

• Seguite il paziente: Fate un appunto con i vostri suggerimenti e seguite il paziente, la settimana successiva, chiedendo un aggiornamento sulla pratica e sugli eventuali progressi.

 

  1. Riflessioni – Date ai pazienti informazioni su loro stessi:

• Le aree del corpo che avete trovato più tese, fredde, calde, infiammate

• Schemi respiratori (respiro corto, bloccato nel petto)

• La circolazione (mani o piedi freddi)

• La qualità del tono muscolare

• In che modo hanno risposto allo scarico (quali aree si sono allentate, mutamenti nella profondità del rilassamento)

 

  1. Stabilire una relazione

• Comunicate che cosa vi piace del lavoro su questa persona. Siate specifici.

• Includete l’affermazione: “Mi piacerebbe lavorare con te” (questo fa sì che il paziente si senta scelto).

• Parlate di un piano, citando aree specifiche: “Nelle prossime settimane vorrei lavorare su”:

– Tensione di spalle e collo

– Scapole

– Rigidità della schiena

– Mani e piedi

– Parte bassa della schiena

– Area pelvica

– Spazi intercostali

– Cranio e mandibola

 

Percorsi Specifici di Digitopressione

Percorso Calmante

 

  1. MS – GB 20 (lato opposto) sotto la base del cranio
  2. MI – GB 14 (stesso lato) leggermente sulla fronte
  3. MI – St 3 (stesso lato) sotto lo zigomo
  4. MI – St 13 (stesso lato) sotto la parte centrale della clavicola

 

  1. MS – GB 21 (stesso lato) sommità della spalla
  2. MI – Sp 16 (lato opposto) base delle costole
  3. MI – Sp 13 (lato opposto) nell’inguine
  4. MI – GB 31 (stesso lato) coscia esterna
  5. MI – GB 34 (stesso lato) sotto l’esterno del ginocchio
  6. MI – GB 41 (stesso lato) sommità del piede (tra il quarto e il quinto metatarso)

 

  1. MS – B 38 (stesso lato) tra la scapola e la spina dorsale
  2. MI – Lu 1 (stesso lato) esterno del torace
  3. MI – Lu 1 (lato opposto) esterno del torace
  4. MI – St 13 (lato opposto) sotto la parte centrale della clavicola

 

  1. MS – SI 11 (stesso lato) centro della scapola

 

  1. MI – LI 14 (stesso lato) braccio superiore esterno, nella V del deltoide
  2. MI – TW 5 (stesso lato) parte esterna, sopra il polso
  3. MI – P 6 (stesso lato) parte interna, sopra il polso

 

  1. MS – GV 20 sommità del capo, nella lieve cavità

 

  1. MI – CV 17 centro dello sterno

 

  1. MI – CV 6 basso addome (hara)

 

Indicazioni: calmante mentale, emozionale, fisico: per ansia, chiarezza mentale e mal di testa.

 

(illustrazione)

Nota: Lo scarico di spalle e collo con il bilanciamento finale si è dimostrato efficace anche per calmare e chiarire la mente.

 

Aumentare il Flusso Vitale

 

Iniziare con il paziente seduto (per 5 minuti)

 

  1. Impastare lentamente le spalle (coprendo entrambi i punti GB 21)
  2. Premere il collo (coprendo entrambi B 10)
  3. Base del cranio (coprendo entrambi GB 20)

 

Il paziente ora è sdraiato sulla schiena

 

  1. MS – GB 20 (stesso lato) sotto la base del cranio
  2. MI – LI 11 (stesso lato) articolazione esterna del gomito
  3. MI – LI 4 (stesso lato) tra il pollice e l’indice

 

  1. MS – B 47 (stesso lato) parte bassa della schiena, a livello della vita
  2. MI – Sp 16 (stesso lato) base delle costole
  3. MI – Sp 13 (stesso lato) nell’inguine
  4. MI – Sp 9 (stesso lato) sotto il ginocchio interno
  5. MI – Lv 3 (stesso lato) sommità del piede tra il secondo dito e l’alluce

 

  1. MS – B 38 (stesso lato) tra la scapola e la spina dorsale
  2. MI – K 27 (stesso lato) sotto la testa della clavicola
  3. MI – Lu 1 (stesso lato) esterno del torace

 

Regolare l’orologio del corpo

 

  1. MS – LI 4 (lato opposto) tra il pollice e l’indice
  2. MI – Lv 3 (stesso lato) sommità del piede tra l’alluce e il secondo dito
  3. MS – LI 4 (stesso lato) tra il pollice e l’indice
  4. MI – Lv 3 (lato opposto) sommità del piede tra l’alluce e il secondo dito
  5. Entrambi – St 36 sotto l’esterno del ginocchio

 

Indicazioni: Mal di testa, problemi agli occhi e ai seni paranasali, jet lag, disturbi digestivi, fatica, insonnia, ipertensione, problemi di respirazione e allergie.

(illustrazione)

 

Percorso per fortificare il sistema immunitario

 

  1. MS – B 38 (stesso lato) tra la scapola e la spina dorsale
  2. MI – St 13 (lato opposto) sotto la parte mediana della clavicola
  3. MI – St 16 (lato opposto) sopra il torace
  4. MI – Sp 16 (lato opposto) base delle costole
  5. MI – Sp 13 (lato opposto) nell’inguine

 

  1. MS – B 10 (lato opposto) sul collo, dove iniziano i capelli
  2. MI – GB 14 (stesso lato) sulla fronte
  3. MI – St 13 (stesso lato) sotto la parte mediana della clavicola
  4. MI – St 16 (stesso lato) alla base del torace

 

  1. MS – GB 21 (lato opposto) sommità della spalla
  2. MI – Lu 1 (stesso lato) torace esterno
  3. MI – Lu 7 (stesso lato) sopra la piega del polso
  4. MI – Lu 11 (stesso lato) punta del pollice
  5. MI – St 13 (lato opposto) sotto la parte mediana della clavicola
  6. MI – Lu 1 (lato opposto) torace esterno

 

 

Indicazioni: Problemi respiratori, asma; raffreddori, influenza e disturbi del sistema immunitario.

 

(illustrazione)

 

Percorso per l’Equilibrio Femminile

Percorso a destra (sedere a destra)

 

  1. MS – LI 11 (stesso lato) articolazione del gomito / elimina il calore
  2. MD – Sp 16 (lato opposto) base del costato, disturbi digestivi, mal di stomaco

 

3. MS – B 48 (stesso lato) accanto alla base della spina dorsale, allenta la zona pelvica

  1. MD – Sp13 (stesso lato) nell’inguine / gonfiore, crampi
  2. MD – Sp 10 (stesso lato) sopra il ginocchio interno, voglie, flusso sanguigno
  3. MD – Sp 9 (stesso lato) sotto il ginocchio interno / edema
  4. MD – Sp 6 (stesso lato) sopra la caviglia interna, regola i meridiani yin
  5. MD – Sp 4 (stesso lato) arcata del piede / crampi

 

9. MS – GB 29 (stesso lato) inguine esterno, vicino all’anca / problemi lombari

10.MD – GB 41 (stesso lato) sommità del piede, tra il quarto e il quinto osso / mal di testa

  1. MD – GB 34 (stesso lato) sotto il ginocchio esterno, allenta la tensione muscolare
  2. MD – GB 31 (stesso lato) coscia esterna / sciatica
  3. MS – B 47 (stesso lato) bassa schiena, livello della vita / vitalità, dolori lombari
  4. MD – K 6 (lato opposto) caviglia interna / fatica
  5. MD – Sp 10 (lato opposto) coscia interna / regola il sangue
  6. MS – P 6 (stesso lato) sopra il polso interno / regola le emozioni

 

  1. MD – CV 6 basso addome (hara) / allenta l’addome
  2. MS – CV 12 centro dello stomaco / problemi digestivi
  3. MS – GV 26 sopra il labbro superiore / regola l’appetito
  4. MS – GV 24.5 Terzo Occhio / equilibrio energetico generale

 

 

(illustrazione)

 

Indicazioni:

Regola il ciclo mestruale, circolazione sanguigna, appetito, e ormoni

 

Scarico della parte bassa della schiena

Il paziente è comodamente sdraiato sulla schiena

 

  1. MS – B 10 (lato opposto) sul collo, all’attaccatura dei capelli
  2. MI – K 27 (stesso lato) sotto la testa della clavicola
  3. MI – CV 6 (centro) basso addome (hara)
  4. MI – GB 29 (lato opposto) inguine esterno vicino all’anca

 

  1. MS – B 47 (entrambi i lati) bassa schiena, livello della vita
  2. MI – B 48 (stesso lato) base della spina dorsale
  3. MI – B 54 (stesso lato) dietro il ginocchio
  4. MI – B 57 (stesso lato) base del muscolo del polpaccio
  5. MI – B 60 (stesso lato) caviglia esterna
  6. MI – B 67 (stesso lato) estremità esterna del mignolo

 

 

Indicazioni:

Dolori alla schiena, stress, fatica. Migliora la circolazione e fortifica i sistemi immunitario e uroriproduttivo.

 

(illustrazione)

 

 

Scarico di Spalle e Collo – Espanso

 

Questa formula di digitopressione serve a scaricare spalle e collo completamente.

 

  1. Inizate con i due punti che agiscono come cancelli doppi per lo scarico dell’area delle spalle: SI 10 sulla giuntura della spalla, e SI 11, il punto della scapola, al centro della scapola. Quando sentite il polso in questi punti, scaricare la tensione della spalla sarà facile. Sovente, il punto della scapola è molto sensibile all’inizio, ma si allenta nel giro di uno o due minuti.

 

  1. Mettete un pollice sulla sommità della spalla (GB 21), usando l’altra mano per tenere il lato opposto tra la vertebra (quarta toracica) e la scapola sulla parte superiore della schiena. Con il pollice destro tenete GB21 incima alla spalla; con la mano sinistra tenete il punto a metà strada tra la scapola e la spina dorsale, a metà lunghezza della scapola. Cercare un nodo e tenerlo con una pressione ferma e decisa.

 

La strategia consiste nel lavorare attivamente sui nodi tra le scapole mentre si allenta sottilmente la tensione in cima alle spalle. Distrarre l’attenzione del paziente; mettere più movimento ed enfasi tra le scapole mentre si allenta gradualmente la tensione della spalla nel muscolo trapezio.

Scaricare la tensione della spalla è come lavorare su un grande blocco di ghiaccio; non si scioglierà più velocemente premendo più forte. I vostri pollici si assumeranno il carico dello stress, ma il ghiaccio farà resistenza alla vostra pressione. Cercate invece di tenere semplicemente il punto e di allentarlo tramite il vostro tepore, l’energia di guarigione, la pazienza e la perseveranza. Mentre la tensione alle spalle si allenta, concentratevi ad andare gradualmente a un livello più profondo. Lasciate il punto sempre lentamente, invitandolo a pulsare tenendolo premuto leggermente sino alla fine. Quando lasciate i punti lentamente, questi possono continuare il loro scarico, anche dopo che vi siete spostati su un altro punto.

Continuate a tenere la cima della spalla (GB 21) e spostate l’altra mano verso l’alto, al prossimo nodo sulla parte superiore della schiena, o la spalla (TW 15).

Quando la tensione nella spalla si scioglie, ripetete i punti sull’altro lato.

 

  1. Mettete le vostre dita sotto il collo, sollevando i muscoli del collo sul lato destro, con il dorso della mano destra a terra. Usate il dito medio sinistro per toccare leggermente GB 14 sul lato sinistro della fronte.

Dopo un minuto, spostatevi dalla fronte a St 3 Facial Beauty sotto lo zigomo. Continuate a tenere il collo con decisione mentre la vostra mano si sposta dalla guancia a St 13 sul muscolo del torace, sotto il centro della clavicola.

 

Ripetete questi passi per allentare l’altro lato. Tenete il collo sul lato sinistro mentre toccate leggermente GB 14 (sulla fronte), e K 27 (sotto la clavicola) sul torace.

 

  1. Esercitate una lenta e stabile trazione del collo tirando leggermente la testa, con le dita ricurve. Gradualmente applicate pressione nell’incavo sotto la base del cranio (GB 20). Questa trazione allenta i muscoli del collo, allunga le vertebre cervicali e aumenta la circolazione del fluido cerebrospinale.

 

  1. Ultimi passi di bilanciamento: Mentre la vostra mano destra tiene leggermente la sommità del capo, la mano sinistra tocca:

 

GV 16 – la cavità centrale alla base del cranio

GV 24.5 – il punto del terzo occhio tra le sopracciglia

CV 17 – il centro dello sterno nella cavità dell’osso chiamato Sea of Tranquillity

 

Dalla sommità del capo, mettete la mano destra dove si trovava la mano sinistra, sul centro del cuore (CV 17). Terminate afferrando con decisione tutte le dita dei piedi con la mano sinistra. Chiudete gli occhi, visualizzando la circolazione che vi attraversa. Quando le dita e il centro del cuore pulsano simultaneamene (sincronizzati), il trattamento è terminato.

 

Digitopressione: Un Sommario

 

Esercizio quotidiano

Stretching ed esercizio aerobico sono i due tipi di esercizio più importanti da praticare quotidianamente per mantenere la salute. Uno stretching gentile (cinque minuti, due volte al giorno) mantiene sciolti i muscoli e le articolazioni. L’esercizio aerobico (da venti a trenta minuti al giorno) – nuoto, bicicletta, corsa o camminata veloce – sviluppa il tono muscolare, stimola la respirazione profonda e la sudorazione, aumentando la circolazione del sangue.

L’esercizio regola naturalmente l’organismo. Quando non si pratica l’esercizio fisico, il metabolismo può diventare stagnante e la tendenza alla depressione o alla sovralimentazione aumenta. Quando vi esercitate regolarmente, invece, tendete a sviluppare un sano appetito, un atteggiamento mentale positivo e un aumento globale della vitalità.

 

Dieta

Anche la dieta ha un ruolo importante per preservare la salute e per resistere alla malattia. Quando mangiamo alimenti lavorati, conservati o devitalizzati, indeboliamo il nostro sistema. Tuttavia, esistono alimenti che rinforzano il corpo e costruiscono la resistenza, fortificando la capacità del corpo di proteggere se stesso. La seguente tabella riassume i migliori alimenti da mangiare, quelli da consumare con moderazione e quelli da evitare.

 

Alimenti sani

 

Ortaggi

Cereali integrali

Semi (in moderazione)

Noci (in moderazione)

Legumi (in moderazione)

Tofu e zuppa di miso

Pesce e alghe

Frutta fresca

 

Alimenti da evitare

 

Alimenti lavorati con zucchero

Prodotti derivati dalla farina bianca

Sale (mangiarne meno)

Fritture (mangiarne meno)

Carne rossa

Additivi chimici

Caffè, incluso il decaffeinato (berne meno)

 

Le scelte che compiamo nella nostra vita, relative al modo di pensare, utilizzare il corpo, mangiare, dormire e stabilire le nostre priorità, influenzano la nostra salute e il nostro benessere. Più siamo coscienti di volere dare al nostro corpo ciò di cui ha bisogno, più ci assumiamo la responsabilità del nostro benessere.

Prevenire la malattia è altrettanto importante quanto guarirla, eppure molte persone non si preoccupano della propria salute finché non si ammalano. Un approccio alla salute basato sulla digitopressione combina l’auto-digitopressione quotidiana con la scelta di uno stile di vita sano, che include una buona alimentazione, esercizio, pensiero positivo, rilassamento e respirazione profonda.

I punti di digitopressione illustrati in questo libretto non solo alleviano i disturbi più comuni, ma sono anche efficaci per prevenirli. Stimolando questi punti quotidianamente, potrete migliorare la vostra condizione di salute generale e anche aumentare la vitalità.

Gli esercizi di respirazione profonda sono i metodi più delicati ed efficaci da abbinare alla digitopressione. Se la vostra respirazione è scarsa, significa che i sistemi vitali del vostro corpo non stanno funzionando a livello ottimale. Quando respirate profondamente, il sistema respiratorio si ossigena pienamente e il corpo ringiovanisce.

 

Tutti possono godere di una salute radiosa

mangiando alimenti sani, pensando positivamente,

praticando lo stretching e gli esercizi di respirazione profonda,

e facendo ogni giorno esercizi aerobici.

 

Utilizzate la digitopressione ogni qualvolta avete una mano libera e godrete di maggiore vitalità e benessere.